Matrimonio civile

Ultima modifica 16 febbraio 2021

Con il termine matrimonio si intende sia l´atto che costituisce il vincolo sia il rapporto giuridico che si instaura tra i due coniugi.

Gli sposi debbono aver compiuto 18 anni, ma possono essere ammessi al matrimonio anche dal 16° anno, previa autorizzazione del Tribunale per i Minorenni. L'età prevista deve sussistere al momento della richiesta di pubblicazione. 

La celebrazione avviene in presenza di due testimoni, davanti all'Ufficiale dello stato civile del Comune di residenza di uno degli sposi, oppure può essere celebrato per delega anche in un altro Comune.

L'ufficiante su richiesta degli sposi può essere un qualsiasi cittadino residente in un comune italiano.

RITO CONCORDATARIO
È così chiamato per effetto del Concordato stipulato tra lo Stato e la Chiesa Cattolica nel 1929, produce effetti civili a condizione che:
- vi sia la richiesta di pubblicazione da parte del parroco competente;
- il Sindaco rilasci il nulla osta al matrimonio;
- il matrimonio venga effettivamente trascritto nei registri dello Stato Civile