Dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari

Ultima modifica 6 novembre 2019

La Legge n. 219 del 22 dicembre 2017 ha disciplinato il consenso informato e le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) a partire dal 31 gennaio 2018.

La legge n. 219/2017 prevede che le disposizioni anticipate di trattamento contengano la volontà di una persona sulle terapie sanitarie che intende o non intende ricevere nel caso non sia più in grado di prendere decisioni o non le possa esprimere chiaramente per una sopravvenuta incapacità.

La dichiarazione di volontà deve essere redatta, ai sensi della legge, in forma di atto pubblico o di scrittura privata autenticata presso l'Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza.