Cancellazione per irreperibilità al censimento o accertata

Ultima modifica 31 marzo 2020

La cancellazione dall’anagrafe può avvenire per irreperibilità accertata a seguito:

delle risultanze delle operazioni del censimento generale della popolazione - le modalità specifiche di cancellazione dall'anagrafe viene disciplinata con le indicazioni procedurali specificate di volta in volta dall'ISTAT in occasione di ogni Censimento.

ripetuti accertamenti intervallati fra loro - il procedimento per l'irreperibilità prevede che l'ufficiale d'anagrafe possa in qualsiasi momento disporre accertamenti e indagini tesi a verificare la dimora abituale di un cittadino (art. 4 della legge anagrafica L.1228/1954).

La segnalazione può riguardare persone iscritte nella propria o in altre famiglie, oppure può pervenire da altri uffici pubblici. 

Se dagli elementi raccolti e dagli accertamenti della Polizia Locale emergerà la totale irreperibilità per almeno un anno, si potrà provvedere alla cancellazione della persona dall’anagrafe della popolazione residente. 

Nel caso di soggetto con procedimento di cancellazione per irreperibilità in corso, l’ufficiale d’anagrafe continuerà a certificare i suoi dati anagrafici senza alcun tipo di annotazione o diniego. 

 

dichiarazione-abbandono-abitazione
Allegato formato pdf
Scarica