INPS: Dismissione del PIN e delega dell’identità digitale dei cittadini

Pubblicato il 2 settembre 2021 • Servizi

I PIN rilasciati dall'Istituto perderanno la loro validità alla data del 30 settembre 2021, con la sola eccezione di quelli rilasciati a cittadini residenti all'estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano.
Gli utenti possono accedere ai servizi offerti da INPS utilizzando uno dei seguenti sistemi di autenticazione alternativi: Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), Carta d'Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Per continuare ad accedere ai servizi sarà necessario dotarsi di uno qualsiasi dei sistemi di autenticazione citati.

I cittadini impossibilitati ad utilizzare in autonomia i servizi online INPS possono delegare una persona di fiducia all'esercizio dei propri diritti nei confronti dell'Istituto.
Questa funzionalità è stata introdotta dalla circolare INPS 12 agosto 2021, n. 127. La delega può essere utilizzata anche per le richieste presso gli sportelli INPS.
La delega dell’identità digitale è anche lo strumento attraverso il quale i tutori, i curatori, gli amministratori di sostegno ed esercenti la potestà genitoriale possono esercitare i diritti dei rispettivi soggetti rappresentati e dei minori.
moduli per il conferimento della delega sono AA08AA09 e AA10, scaricabili dalla sezione “Moduli” del portale.
Acquisita la delega, il delegato, accedendo al portale con la propria identità digitale (SPID, CNS o CIE), potrà scegliere di operare per se stesso o in nome e per conto di un suo delegante.